AL LETTORE

Possiamo definirla l’estate della galleria di Tremonzelli. A quanto pare diversi testimoni hanno riferito problematiche verificatesi all’interno della galleria. Si entra in galleria, quasi subito si spengono le luci della stessa galleria e si spegne il mezzo di locomozione, luci comprese, provocando incidenti che miracolosamente si sono limitati solo al mezzo meccanico. Dopo circa 5-10 secondi tutto si ripristina, come se nulla fosse successo. Quindi riaccensione delle luci della galleria, il motore riparte da solo e così pure si riaccendono le luce della stessa macchina. Questo ha scatenato nei media una ridda di ipotesi arrivando a coinvolgere l’ipotesi ufologia. E il prof. Di Stefano è stato intervistato sia dai canali della RAI che di Mediaset e tali interviste sono state messe in onda nei telegiornali. Inoltre notizie stampa si sono susseguite con interventi, sempre nostri, nei giornali a tiratura regionale e su rete. In particolare la testata giornalistica siciliainformazioni.com ha fatto una serie di articoli e mandato una serie di interviste fatteci in occasione della manifestazione di Terrasini del 06 agosto 2010.

E’ chiaro che vista la casualità e la non notevole frequenza degli episodi che non ci possono essere connessioni ufologiche di alcun tipo, anche se nell’ultimo periodo vi è stata una notevole mole di avvistamenti nella zona di Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Castellana Sicula e zone vicine, che si trovano a ben poca distanza in linea d’aria dalla galleria interessata. Inoltre, per amore di verità non sono solo circa 6 casi in 25 anni per come si sono affrettati ad informare i dubbiosi e scettici di professione, ma molti di più, compresi una decina comunicatici da Sebastiano Pernice, coordinatore provinciale CISU che ci ha fatto un racconto di persona in occasione di uno dei nostri periodici incontri di “lavoro”.

A quanto risulta l’ ANAS sta facendo delle verifiche per controllare se vi possano essere cause scatenanti lo spegnimento delle luci della galleria, non prendendo in considerazione, finora, dello spegnimento delle luci delle macchine e del motore delle stesse. Uno scenario che possa causare ciò è dato da dei silos che si trovano nella parte sovrastante la galleria e che in particolari condizioni atmosferiche o del terreno, possono produrre effetti tipo condensatore che giunto a saturazione può provocare una scarica elettrica che investe la galleria e tutto quanto ci sta dentro o attorno. Resta comunque da spiegare come possa riaccendersi il motore dopo essersi spento e come nessuna apparecchiatura del mezzo non subisca danni a causa della scarica elettrica che, per provocare gli effetti descritti, dovrebbe essere di notevole portata e tale, comunque, da danneggiare in modo definitivo, alcune apparecchiature elettriche delle auto e dei motori che transitano. Attenderemo sviluppi ulteriori, soprattutto a livello di informazione sul problema, se ce le daranno prima o poi…

Tornando alle cose di casa nostra, anche in questo numero un nutrito numero di segnalazioni e di casi indagati, frutto del nostro lavoro:

Castellana Sicula (PA) 06-09-1978

A29 bivio Mazara -Trapani 09-2004

Campobello di Mazara (TP) 10-08-2008

Santa Ninfa (TP) 11-2008

Campobello di Mazara (TP) 12-08-2009

Campofiorito (PA) 19-08-2009

Resuttano (CL) 03-2010

Trecastagni (CT) 08-05-2010

Castelvetrano (TP) 02-07-2010

AGRIGENTO 09-07-2010

Campobello di Mazara (TP) 26-07-2010

    IL PRESIDENTE

    Salvatrice Migliaccio

back